Si dice spesso che nella nostra società il tempo sia ormai diventato merce di scambio: uno dei bisogni fondamentali dell’uomo contemporaneo è legato infatti alla possibilità di avere minuti preziosi anche per se stessi. Minuti nei quali è necessario ricaricare il proprio corpo e la propria anima senza essere disturbati da fattori esterni alla nostra persona.
Uno dei modi più antichi dove trovare giovamento nel relax e nel silenzio è sicuramente la sauna. Inutile ricordare come questa pratica di origine Finlandese sia ormai diventata assolutamente di uso comune alle nostre latitudini e come in realtà sia spesso confusa con pratiche completamente diverse come l’hamam ed il bagno turco.

Questo perchè il termine sauna ormai condensa in sè tutti quegli aspetti legati al benessere del corpo raggiunti attraverso l’idroterapia legata al calore, aspetti presenti in moltissime culture sia antiche che contemporanee: dalle terme dei romani, all’hamam, alle tende del sudore degli eschimesi, al mushiboro giapponese.

 Nella sauna è il silenzio che regola il ritmo della permanenza al suo interno: il silenzio che aiuta la nostra mente a staccarsi dai problemi e dalle impellenze della vita quotidiana per consentirci di sintonizzarsi su noi stessi.

Una normale seduta in una sauna a 80-100 gradi centigradi dura da 10 a 15 minuti. La pratica vuole che se ne facciano diverse, riposando o facendo una doccia tra una sauna e l’altra. Stimolata dal calore, la circolazione del sangue aumenta, i pori si dilatano e le impurità come l’acido lattico vengono espulse; ecco dove abbiamo l’effetto purificatore o disintossicante. Spesso si fa la sauna per lenire indolenzimento e dolore dopo aver fatto esercizio fisico, e per alleviare allergie, raffreddori e dolori artritici. Al di la dei benefici comprovati l’utilizzo della sauna offre comunque una sensazione di leggerezza e pulizia e di rinnovato vigore grazia all’alternanza tra caldo e freddo.

 Con la sauna Yoku di Effegibi la tradizione finlandese incontra la tradizione orientale: non è solo il minimalismo delle linee progettuali di questa sauna modulare ad unire queste due culture ma soprattutto un’affinità di pensiero che tende a sfrondare del “non necessario” anche l’idea stessa di benessere.

 Avere una sauna disponibile nella propria casa, è sicuramente una possibilità ulteriore per potersi ritagliare momenti di relax durante i quali togliersi per l’appunto il peso di ciò che è superfluo.

 Nella sauna Yoku ,l’atto stesso del toglierci i vestiti per rapportarci con questa pratica, racchiude in sè un approccio di natura ancestrale dove uomo e natura si incontrano in questo spazio di legno e vetro abbandonandosi al silenzio interrotto solo dal rumore dell’acqua e del vapore.

 Accogliente , calda e naturale, questa sauna di Effegibi viene proposta in tre differenti essenze: Aspen termotrattato, legno massiccio termotrattato e Noce canaletto nelle dimensioni base di cm 230 x 200, 202 x 180, 174 x 170 e 174 x 132.

 

Pubblicato in Selezioni d'artista Da

Stip